Eccoci alla nostra seconda puntata…prosegue la nostra avventura tra canyon e parchi americani!

Da Page il viaggio prosegue attravreso zone solitarie e incontaminate: giunti a Kayenta incontriamo i primi Indiani che popolano queste terre, antiche riserve dove vivevano un tempo indisturbati. Tra Kayenta e la Monument Valley il passo è breve…eccoci vicini a una valle spettacolare, che resterà per sempre nei ricordi e nel cuore.

La discesa in auto attraverso la valle è un’esperienza emozionante: tra questi monoliti rossi, incendiati dal sole, lo sguardo spazia verso l’orizzonte dove sembra che il cielo non finisca mai. Il percorso in auto dura circa due ore, senza contare le innumerevoli soste per apprezzare il paesaggio e scattare qualche foto.

Lasciata alle spalle la valle sacra ai Navajo, ci dirigiamo verso il Grand Canyon, un’altra incredibile meraviglia della natura: un canyon profondo circa 1820 metri e ampio 30 km…uno sguarcio nella terra, davvero difficile da immaginare e da descrivere a parole. IL parco è immenso ed è possibile attraversarlo in auto, con alcune soste per effettuare qualche passeggiata o trekking. La scelta migliore sarebbe di scendere al fondo del canyon a piedi,  ma sono necessari almeno tre giorni con un pernottamento in fondo al canyon.



Annunci